XXII Trofeo RiLL, scadenza imminente: informazioni pratiche

La scadenza del XXII Trofeo RiLL è imminente: il 27 aprile.
Sino a quel giorno potete inviarci i vostri racconti: fantasy, fantascientifici, horror o, "semplicemente", al di là del reale.
Per la massima comodità di tutti i partecipanti, forniamo in questa pagina alcune utili informazioni pratiche: un decalogo di risposte alle più tipiche domande che riceviamo.

Ovviamente, queste informazioni si aggiungono (anzi, riprendono) quanto già indicato nel bando di concorso e nelle FAQ sul Trofeo RiLL, cui come sempre rimandiamo.
E resta sempre attiva per domande e chiarimenti la nostra e-mail, che cercheremo di tenere strettamente d’occhio, per fornire risposte veloci e puntuali.

Allora:

1) Spedizione delle copie cartacee dei racconti
Ogni partecipante deve inviare (NON consegnare a mano) 3 copie dei propri racconti all’indirizzo del concorso (punto 1 del bando).
L’ultimo giorno utile per inviare racconti è il 27 aprile. Per le opere pervenute successivamente, farà fede il timbro postale, ma comunque non saranno presi in considerazione i testi che ci arriveranno dopo il 10 maggio.

La spedizione può essere effettuata tramite posta ordinaria/ prioritaria (che è la modalità che consigliamo), raccomandata, pacco o corriere, a discrezione di ciascun partecipante.

2) Spedizione via raccomandata
Se scegliete di spedire via raccomandata, NON preoccupatevi se all’ufficio postale vi impongono di indicare il mittente sulla busta (diversamente da quanto stabilisce il regolamento del Trofeo RiLL, che richiede buste anonime): le raccomandate devono avere il mittente (è una norma postale). Ma questo per noi NON è un problema: infatti, “gestiamo” i dati del mittente (che sono sull’esterno della busta inviata) in modo da mantenere l'anonimato (cioè eliminandoli prima della distribuzione dei testi ai lettori-selezionatori).
Quindi: la spedizione per raccomandata è sempre possibile, e la richiesta di Poste Italiane di indicare il mittente non ha alcun effetto sulla partecipazione al Trofeo RiLL.

3) Come fare la spedizione cartacea senza andare all'ufficio postale
Dall’ottobre 2015 le tariffe postali sono cambiate, re-introducendo la distinzione fra la posta prioritaria (Posta 1) e quella ordinaria (Posta 4).
A ogni modo, dall’inizio del XXII Trofeo RiLL non abbiamo ricevuto alcuna busta contenente racconti che superasse i 500 grammi di peso. Quindi, se non avete tempo di andare all’ufficio postale per spedirci il vostro racconto potete fare così: stampate le 3 copie fronte-retro del racconto, mettendole poi in una busta anonima. Dopodiché in tabaccheria acquistate 6 francobolli di posta prioritaria (euro 0.95 l’uno; totale euro 5.70), affrancate la busta anonima e imbucatela in una cassetta postale.

Con Posta 1 spedire una busta di 100-500 grammi costa 5.50 euro, mentre con Posta 4 spedire una busta di 350-1000 grammi costa 5.40 euro: stampando un racconto in fronte-retro, seppure in 3 copie, siete sicuramente sotto il suddetto limite di peso e con 6 francobolli di posta prioritaria (euro 0.95 l’uno; totale euro 5.70) presi in una qualunque tabaccheria siete a posto... e SENZA FILA allo sportello! (attenzione però che spesso le tabaccherie più piccole/ periferiche non vendono più francobolli... e allora tocca andare all'ufficio postale).

Nota Bene: questa "procedura" si basa sull’osservazione delle buste arrivate con la posta ordinaria-prioritaria quest’anno. Per ulteriore sicurezza, vedi punti 4 e 5.

4) Non si perde niente! E a maggio l'elenco dei racconti ricevuti su RiLL.it

Per minimizzare la (molto bassa: meno dell'1%) possibilità che qualche racconto spedito per posta si perda, RiLL pubblicherà, dopo il 10 maggio, l’elenco dei testi ricevuti. Tutti gli autori che ci segnaleranno la mancanza di qualche racconto potranno rispedircelo e quindi partecipare al concorso.

5) Il caricamento (upload) del file del racconto
Oltre a spedire i racconti su carta, è gradito (seppure non obbligatorio) che ogni autore carichi anche il file del proprio racconto dal nostro sito.
Non è obbligatorio (perché ci rendiamo conto che non tutti hanno accesso e/o dimestichezza con internet), ma è un’operazione che richiede davvero pochi minuti e che facilita il nostro lavoro organizzativo. E potete farlo anche DOPO il 27 aprile! (data ultima per la spedizione cartacea).
Quindi invitiamo caldamente tutti gli autori a caricare il file del proprio racconto!

Nota Bene1: il nome di ciascun file caricato deve essere uguale al titolo del racconto corrispondente. Sono ammessi (cioè caricabili) solo i formati DOC, DOCX, ODF e RTF (non è ammesso invece il formato PDF). Non inserite i vostri dati anagrafici nel file (o nel titolo). Infine, se state partecipando con più racconti, caricate un file alla volta (NON un file unico contenente tutti i vostri racconti).

Nota Bene2: se caricando il vostro racconto doveste commettere un errore (es. caricate una versione non definitiva) dovete, semplicemente, caricare in un secondo momento il file desiderato, aggiungendo nel titolo la dicitura “_versione definitiva” (così noi ignoreremo l’altra).

6) La registrazione come autore partecipante al XXII Trofeo RiLL
RiLL invita tutti i partecipanti a registrarsi su questo sito come autori partecipanti al XXII Trofeo RiLL.
La registrazione è facoltativa, ma permette di ricevere da qui a novembre 2016 regolari e-mail informative sullo svolgimento del concorso (massima trasparenza!).
Per questo raccomandiamo a tutti i partecipanti di registrarsi.

È assolutamente possibile registrarsi come autore partecipante al concorso dopo il 27 aprile (che è "solo" l’ultimo giorno utile per inviarci le copie cartacee dei racconti).

Nota Bene: qualunque autore si sia nei mesi passati registrato come autore partecipante al XXII Trofeo RiLL e che abbia già inviato dei racconti può sfruttare la proroga al 27 aprile per inviare altri (ulteriori) testi; ma, essendosi già registrato come autore, non occorre che si registri di nuovo.

7) La busta chiusa con i vostri dati
Da sempre, i partecipanti del Trofeo RiLL devono inviare i propri racconti in forma anonima, perché ciascun testo sia valutato nel modo più imparziale. Di conseguenza, le generalità di ciascun autore devono essere inserite in una busta chiusa allegata ai racconti, che viene aperta solo dopo che la fase di lettura e selezione è terminata.

Quindi, all’interno della busta (anonima) con cui ci spedite il vostro racconto (o i vostri racconti, se più di uno) dovete inserire anche una busta chiusa, più piccola.
All’esterno di tale busta chiusa scrivete in modo leggibile il titolo del racconto inviato (o dei racconti, se più di uno).
All’interno della busta chiusa, su un foglio, vanno indicati, sempre in modo chiaro e leggibile:
- il titolo del racconto (o dei racconti) inviato;
- le proprie generalità (nome, cognome, indirizzo, telefono, e-mail);
- la richiesta di adesione all’associazione RiLL Riflessi di Luce Lunare (perché per partecipare al Trofeo RiLL è necessario essere soci)

Per massima comodità, è on line su questo sito un modello pre-stampato in cui inserire tutte le suddette informazioni e la richiesta di adesione all’associazione RiLL.
Se volete, potete inserire nella busta chiusa anche la (fotocopia della) ricevuta del versamento della quota di iscrizione, ma non è obbligatorio.

Nota Bene: Molti autori ci hanno chiesto quest’anno se è possibile partecipare al Trofeo RiLL sotto pseudonimo (es. Mario Rossi vince il Trofeo RiLL, ma vuole essere indicato sulla targa premio, sull’antologia del concorso e su tutte le nostre comunicazioni col suo nome d’arte). Ovviamente è possibile (tant’è vero che è già successo!). Nella busta chiusa, però, invitiamo ciascun autore a indicare le proprie generalità anagrafiche (cioè nome e cognome), oltre che (se questo esiste) lo pseudonimo scelto. Questo per nostra comodità gestionale... e fermo restando che solo lo pseudonimo sarà poi reso pubblico da RiLL.

8) Il pagamento della quota di iscrizione

L’ultimo giorno utile per inviare le copie cartacee dei racconti è il 27 aprile… ma potete pagare la quota di iscrizione anche dopo tale data.
Se volete pagare la quota alle Poste, ricordiamo che è on line un bollettino pre-compilato per il versamento della quota di iscrizione (da stampare e utilizzare direttamente all’ufficio postale).
Inoltre, la quota di iscrizione si può pagare via bonifico (vedi bando di concorso, punto 4 ) o carta di credito (o PostePay, o conto Paypal).
Ovviamente, invitiamo tutti i partecipanti a conservare la ricevuta di versamento (su carta o PDF).

9) L'impaginazione dei racconti
Non vi preoccupate: l’impaginazione dei racconti è LIBERA.
Quel che conta è che il testo sia leggibile e che ciascun racconto partecipante sia di lunghezza non superiore alle 21.600 caratteri (battute), spazi fra parole incluse.
Non preoccupatevi nemmeno di rilegare il racconto con spirali, copertine et similia: un “colpo” di spillatrice va benissimo.

Infine: se la lunghezza del vostro racconto è vicina (ma non superiore!) al limite di 21.600 battute, spazi fra parole incluse, è gradito che indichiate le battute totali (vicino al titolo; potete anche scriverlo a mano, semplicemente). Se invece siete ben lontani dal suddetto limite, non c'è bisogno che indichiate il numero di battute.

10) Mantenere la calma!
Questa pagina fa riferimento alle questioni più pratiche e "gettonate" in questa fase del concorso, sulla base della nostra esperienza.
Per ogni altro dubbio o quesito non incluso in questa pagina, potete consultare il bando , le FAQ sul regolamento e il Trofeo RiLL o, ancor più semplicemente, scriverci. Siamo a disposizione!!

...e buon XXII Trofeo RiLL a tutti!