"Frammento n. 83" a Radio Popolare Milano

Di recente un racconto RiLLico ha fatto capolino sulle frequenze di Radio Popolare Milano: fra l’8 e il 9 aprile, infatti, nella Notturna condotta dal giornalista Renato Scuffietti, si è parlato (e molto) di fantascienza ed ecologia. Al microfono c’era Daniele Barbieri (saggista e grande esperto del genere); ma in studio c’era anche Giulia Abbate, per dire la sua da scrittrice di fantascienza e per parlare del suo racconto “Frammento n. 83”, vincitore di SFIDA 2014. Come prevedibile, è stato un successo…

Ma andiamo con ordine:
Frammento n. 83 è un racconto di fantascienza che ripercorre la storia della relazione fra il popolo alieno degli Esseni e noi umani. Una storia futuristica per riflettere (guardando all’oggi) sulle relazioni fra "civiltà avanzate" e “civiltà primitive", fra “natura” e “sfruttamento delle risorse”.
È stato uno dei vincitori del concorso RiLLico SFIDA 2014 e quindi pubblicato nell’antologia Mondi Incantati di quell’anno (“La Maledizione e altri racconti dal Trofeo RiLL e dintorni”, ed. Wild Boar).
In una parola: è un racconto perfettamente in tema con la trasmissione di quella notte; e per questo siamo molto felici di averlo visto arrivare on the air a Radio Popolare Milano, grazie anche alla disponibilità di Renato Scuffietti, Daniele Barbieri e Giulia Abbate.

Di quella lunga chiacchierata notturna ora, giustamente, Giulia parla diffusamente in rete, e vi segnaliamo quindi qualche link.
Si parte da un post sul blog di Studio 83, l’associazione di supporto agli scrittori che Giulia Abbate ha fondato e gestisce con Elena Di Fazio. Ma non solo: ne parla anche sul suo sito personale, dove trovate molte utili riflessioni (es. cosa si deve assolutamente sapere se qualcuno vi dice “domani notte vieni in radio”, oppure se vi imbattete in un popolo indigeno stanziato proprio dove vorreste piazzare una diga).

Naturalmente, vorrete magari sentire qualche spezzone radio… anche per sentire Daniele Barbieri raccomandare da par suo letture scelte di autori quali Le Guin, Ballard, Harrison, Dick.

Tra l’altro, onore al merito anche all’attrice Lorella Sala (compagnia teatrale dei Senza Rete) che, nonostante il brevissimo preavviso, si è prestata ad adattare “Frammento n. 83” e poi a leggerlo in trasmissione.

In conclusione, questa avventurosa incursione RiLLica radiofonica è venuta più che bene, e speriamo di poterla presto ripetere (in fondo, di racconti di cui parlare ne abbiamo un certo numero...).
...restate in contatto!!