XXIV Trofeo RiLL, scadenza imminente: informazioni pratiche

La scadenza del XXIV Trofeo RiLL è imminente: il 27 aprile.
Sino a quel giorno potete inviarci i vostri racconti: fantasy, fantascientifici, horror o, "semplicemente", al di là del reale.
Per la massima comodità di tutti i partecipanti, forniamo adesso alcune utili informazioni pratiche: un decalogo di risposte alle più tipiche domande che riceviamo.

Ovviamente, queste informazioni si aggiungono (anzi, riprendono) quanto già indicato nel bando di concorso e nelle FAQ sul Trofeo RiLL, cui ovviamente rimandiamo.
Inoltre, è sempre attiva la nostra e-mail, che cercheremo di tenere strettamente d’occhio, per fornire risposte veloci e puntuali.
Infine, per problemi o dubbi relativi al sito gestionale Trofeo.rill.it vi ricordiamo le pagine di guida che abbiamo approntato (guida per la registrazione, per il caricamento dei file dei racconti con cui si partecipa e per il pagamento della quota di iscrizione con carta di credito/ Paypal/ Postepay)

Fatta questa premessa veniamo al decalogo:

1) Spedizione delle copie cartacee dei racconti
Ogni partecipante deve inviare (NON consegnare a mano) 3 copie del proprio racconto all’indirizzo del concorso (punto 6 del bando).
Se partecipate con più racconti, vi raccomandiamo di effettuare comunque una sola spedizione (più semplice e più economico!)

L’ultimo giorno utile per inviare racconti è il 27 aprile. Per le opere pervenute successivamente, farà fede il timbro postale, ma comunque non saranno presi in considerazione i testi che ci arriveranno dopo il 10 maggio.
(in altri termini: se spedite un plico il 27 aprile e Poste Italiane ce lo consegna il 15 maggio o il 15 luglio, il racconto inviato non sarà da noi letto, essendo arrivato troppo tardi; idem se spedite un plico il 30 aprile, perché in quel caso il timbro postale indicherà la spedizione fuori tempo massimo).
Per ulteriore sicurezza, vedi punto 6 (caricamento del file dei racconti).

La spedizione può essere effettuata tramite posta prioritaria (Posta 1) o ordinaria (Posta 4), e queste due sono le modalità che consigliamo. Inoltre, potete spedire anche tramite raccomandata, pacco o corriere, a vostra discrezione.

Nota Bene: I partecipanti residenti all'estero possono inviare i racconti nel solo formato elettronico (evitando cioè la spedizione cartacea). Questo per mere considerazioni pratiche: le spedizioni postali dall'estero per l'Italia possono essere molto costose, inoltre sono più facilmente soggette a disguidi o ritardata consegna.
Gli autori residenti all'estero devono registrarsi su Trofeo.rill.it, e sempre su tale sito caricare il/i file del racconto (o dei racconti) con cui partecipano. In questo caso, il caricamento dei file deve essere fatto inderogabilmente entro la mezzanotte del 27 aprile.

2) Busta anonima e spedizioni (raccomandata o pacco in particolare)
Se scegliete di spedire via raccomandata o pacco, NON preoccupatevi se all’ufficio postale vi impongono di indicare il mittente sulla busta (diversamente da quanto stabilisce il regolamento del Trofeo RiLL, che richiede buste anonime): le raccomandate e i pacchi devono avere il mittente (è una norma postale). Ma questo per noi NON è un problema: in questi casi, infatti, “gestiamo” i dati del mittente (che sono sull’esterno della busta inviata) in modo da mantenere l'anonimato (cioè eliminandoli prima della distribuzione dei testi ai lettori-selezionatori).
Quindi: la spedizione per raccomandata o pacco è sempre possibile, e la richiesta di Poste Italiane di indicare il mittente non ha alcun effetto sulla partecipazione al Trofeo RiLL.
(lo stesso vale, ovviamente, se spedite con Posta 1 o Posta 4 e all'ufficio postale vi obbligano a indicare comunque il mittente)

3) Come fare la spedizione cartacea senza andare all'ufficio postale
Per inviare lettere e plichi come posta prioritaria (Posta 1) o ordinaria (Posta 4) non serve andare all'ufficio postale (e fare la fila!), ma semplicemente basta acquistare i francobolli in tabaccheria, e poi imbucare il proprio plico.
In pratica, si deve solo pesare con precisione la busta da spedire e quindi individuare l'affrancatura necessaria, il che può essere fatto sia in molte tabaccherie sia dai singoli partecipanti, visto che le tariffe postali sono pubbliche.
Attenzione, però: spesso le tabaccherie più piccole/ periferiche non vendono più francobolli... e allora è comunque necessario andare all'ufficio postale.

4) Non si perde niente! E a maggio l'elenco dei racconti ricevuti su RiLL.it

Per minimizzare la (molto bassa: è inferiore all'1% dei casi) possibilità che qualche racconto spedito per posta tradizionale si perda, RiLL pubblicherà su questo sito, dopo il 10 maggio, l’elenco dei testi ricevuti.
Tutti gli autori che ci segnaleranno la mancanza di qualche racconto potranno rispedircelo e quindi partecipare al concorso.
Per ulteriore sicurezza, vedi punto 6 (caricamento del file dei racconti).

5) Trofeo.rill.it: registrazione come autore partecipante
RiLL invita tutti gli Autori (e le Autrici) a registrarsi come partecipanti al XXIV Trofeo RiLL. La registrazione è facoltativa (perché ci rendiamo conto che non tutti hanno accesso e/o dimestichezza con internet), ma è un’operazione semplice e che permette di ricevere da qui a novembre 2018 regolari e-mail informative sullo svolgimento del concorso (massima trasparenza!).

Il sito Trofeo.rill.it è dedicato esclusivamente ai partecipanti dei concorsi organizzati da RiLL. Su tale sito è possibile registrarsi come partecipante e, una volta effettuato il primo login, si può:
A) caricare (uploadare) i file delle proprie opere;
B) pagare (via Paypal/ carta di credito/ Postepay) la quota di iscrizione per i racconti che si sono caricati;
C) caricare (uploadare) la richiesta (firmata) di iscrizione all’associazione RiLL (richiesta che può comunque essere anche "solo" inviata in formato cartaceo e allegata ai racconti, se preferite).

Sottolineiamo che è assolutamente possibile registrarsi dopo il 27 aprile (che è "solo" l’ultimo giorno utile per inviarci le copie cartacee dei racconti).
Inoltre, la registrazione su Trofeo.rill.it permetterà di partecipare a qualunque altro concorso organizzato in futuro da RiLL senza bisogno di fornirci nuovamente i vostri dati: la password ricevuta, infatti, non "scade".

Nota Bene: Molti autori ci chiedono se è possibile partecipare al Trofeo RiLL sotto pseudonimo (es. Mario Rossi vince il Trofeo RiLL, ma vuole essere indicato sulla targa premio, sull’antologia del concorso e su tutte le nostre comunicazioni col suo nome d’arte). Ovviamente è possibile (tant’è vero che è già successo!).
Al momento della registrazione su Trofeo.rill.it, però, invitiamo ciascun autore a indicare le proprie generalità anagrafiche (cioè nome e cognome). Questo per nostra comodità gestionale... e fermo restando che solo lo pseudonimo sarà poi reso pubblico da RiLL.

6) Trofeo.rill.it: caricamento (upload) del file del racconto
Oltre a spedire i racconti su carta, è gradito che ogni autore ci fornisca anche il file del proprio racconto (o dei propri racconti), caricandolo dal sito Trofeo.rill.it.
Tale modalità di invio NON sostituisce la spedizione in forma cartacea, ma garantisce che il racconto arrivi nei nostri archivi, al di là di eventuali (molto rari) disguidi postali.

Caricare il file del proprio racconto non è obbligatorio (perché ci rendiamo conto che non tutti hanno accesso e/o dimestichezza con internet), ma è un’operazione semplice e che facilita il nostro lavoro organizzativo. Per caricare il proprio racconto è necessario, prima, registrarsi come autore partecipante (vedi punto 5).
Inoltre, potete caricare il file del vostro racconto anche DOPO il 27 aprile (data ultima per la spedizione cartacea). In questo caso, il sito Trofeo.rill.it indicherà il XXIV Trofeo RiLL come un "concorso non attivo"... ma la sezione del sito dedicata al concorso sarà perfettamente raggiungibile e il sistema di caricamento dei racconti perfettamente funzionante.

Nota Bene1: il nome di ciascun file caricato deve essere uguale al titolo del racconto corrispondente. Sono ammessi (cioè caricabili) solo i formati DOC, DOCX, ODF e RTF (non è ammesso invece il formato PDF). Non inserite i vostri dati anagrafici nel file (o nel titolo). Infine, se state partecipando con più racconti, caricate un file alla volta (NON un file unico contenente tutti i vostri racconti).

Nota Bene2: se caricando il vostro racconto doveste commettere un errore (es. caricate una versione non definitiva o contenente refusi) dovete, semplicemente, eliminare il file erroneamente caricato, e quindi procedere al caricamento del file giusto. Il sito Trofeo.rill.it permette infatti di eliminare senza problemi i racconti caricati, sino a quando il loro pagamento non sarà stato confermato.
Per inviare una nuova versione di un vostro racconto DOPO che il pagamento della quota di iscrizione corrispondente è stato confermato, invece, dovrete caricare un nuovo file con lo stesso titolo del vostro racconto, e l'aggiunta nel nome del file del suffisso "_DEFINITIVO"
(es. avete precedentemente caricato il racconto "Il Drago" e il pagamento è stato confermato; potete comunque sostituirlo caricando il file "Il Drago_DEFINITIVO"; in questo caso, noi ignoreremo la prima versione caricata, che resterà nei nostri archivi, e leggeremo solo la seconda definitiva versione).

Nota Bene3: Come già detto (vedi punto 1), i partecipanti residenti all'estero possono inviare i racconti nel solo formato elettronico (evitando cioè la spedizione cartacea). Per farlo, dovranno registrarsi su Trofeo.rill.it, e sempre su tale sito caricare il/i file del racconto (o dei racconti) con cui partecipano. Per i soli residenti all'estero, il caricamento dei file deve essere fatto inderogabilmente entro la mezzanotte del 27 aprile.

7) La busta chiusa con i vostri dati
Da sempre, i partecipanti del Trofeo RiLL devono inviare i propri racconti in forma anonima, perché ciascun testo sia valutato nel modo più imparziale. Di conseguenza, le generalità di ciascun autore devono essere inserite in una busta chiusa allegata ai racconti, che viene aperta solo dopo che la fase di lettura e selezione è terminata.

Quindi, all’interno della busta (anonima) con cui ci spedite il vostro racconto (o i vostri racconti, se più di uno) dovete inserire anche una busta chiusa, più piccola.
All’esterno di tale busta chiusa scrivete in modo leggibile il titolo del racconto inviato (o dei racconti, se più di uno).
All’interno della busta chiusa, su un foglio, vanno indicati, sempre in modo chiaro e ben leggibile:
- il titolo del racconto inviato (o dei racconti);
- le proprie generalità (nome, cognome, data e luogo di nascita, indirizzo, telefono, e-mail);
- la richiesta di iscrizione all’associazione RiLL Riflessi di Luce Lunare (perché per partecipare al Trofeo RiLL è necessario essere soci)

Per massima comodità, è on line su questo sito un modello pre-stampato in cui inserire tutte le suddette informazioni E la richiesta di iscrizione all’associazione RiLL. Se decidete di usarlo, non c'è bisogno che utilizziate altri fogli: basta che lo compiliate in tutte le sue parti e lo firmiate.

Nota Bene: Molti autori ci chiedono se è possibile partecipare al Trofeo RiLL sotto pseudonimo (es. Mario Rossi vince il Trofeo RiLL, ma vuole essere indicato sulla targa premio, sull’antologia del concorso e su tutte le nostre comunicazioni col suo nome d’arte). Ovviamente è possibile (tant’è vero che è già successo!).
Nella busta chiusa e al momento della registrazione su Trofeo.rill.it, però, invitiamo ciascun autore a indicare le proprie generalità anagrafiche (cioè nome e cognome). Questo per nostra comodità gestionale... e fermo restando che solo lo pseudonimo sarà poi reso pubblico da RiLL.

8) Il pagamento della quota di iscrizione

Per partecipare al Trofeo RiLL è necessario essere soci dell’associazione RiLL Riflessi di Luce Lunare. La quota di iscrizione è di 10 euro a racconto, ed è un contributo alle spese per lo svolgimento del Trofeo RiLL e all'attività associativa di RiLL.

Mentre l’ultimo giorno utile per inviare le copie cartacee dei racconti è inderogabilmente il 27 aprile, la quota di iscrizione può essere pagata anche dopo tale data.
Se volete pagare la quota alle Poste, ricordiamo che è on line un bollettino pre-compilato per il versamento (da stampare e utilizzare direttamente all’ufficio postale).
Inoltre, la quota di iscrizione si può pagare via bonifico (vedi bando di concorso, punto 4) oppure con carta di credito (o PostePay, o conto Paypal) dal sito Trofeo.rill.it (in quest'ultimo caso, dopo essersi registrati come partecipanti e dopo avere caricato il file del/dei proprio/i racconto/i).

Nota Bene: Non è necessario allegare ai racconti inviati la ricevuta di versamento (soprattutto se pagate con Paypal o bonifico). Invitiamo semplicemente tutti i partecipanti a conservare la ricevuta di versamento della quota di iscrizione.

9) L'impaginazione dei racconti
Non vi preoccupate: l’impaginazione dei racconti è LIBERA.
Quel che conta è che il testo sia BEN leggibile e che ciascun racconto partecipante sia di lunghezza non superiore ai 21.600 caratteri, spazi fra parole incluse.
Non preoccupatevi nemmeno di rilegare il racconto con spirali, copertine et similia: un “colpo” di spillatrice va benissimo.

Infine: se la lunghezza del vostro racconto è vicina (ma non superiore!) al limite di 21.600 caratteri, spazi fra parole incluse, è gradito che indichiate il numero totale di caratteri (vicino al titolo; potete anche scriverlo a mano, semplicemente). Se invece siete ben lontani dal suddetto limite, non c'è bisogno che indichiate il numero totale di caratteri.

10) La richiesta di iscrizione all'associazione RiLL
Per partecipare al Trofeo RiLL è necessario essere soci dell’associazione RiLL Riflessi di Luce Lunare. Per questo, ogni partecipante deve compilare e firmare la richiesta di iscrizione all'associazione.
Tale richiesta può essere inviata, a discrezione di ogni partecipante, in via telematica (dal sito Trofeo.rill.it, dopo essersi registrati; i formati ammessi sono PDF, GIF, JPG/JPEG o TIFF) oppure in formato cartaceo (allegandola ai racconti, nella busta chiusa; vedi punto 7).

Nota Bene: Se un Autore ha partecipato al 23esimo Trofeo RiLL, NON serve che per partecipare al 24esimo Trofeo RiLL ci re-invii la richiesta di iscrizione. La sua richiesta di iscrizione, infatti, è già nei nostri archivi (in formato digitale e/o cartaceo). In questo caso, l’Autore dovrà solo pagare la quota di iscrizione alla nuova edizione del concorso (10 euro a racconto), rinnovando così l'iscrizione per il nuovo anno sociale.
Viceversa, tutti gli autori che non hanno partecipato al 23esimo Trofeo RiLL dovranno inviare la richiesta di iscrizione all'associazione RiLL.

Infine, vi ricordiamo l'undicesimo punto di questo decalogo... che è il più importante di tutti: in caso di problemi, MANTENETE LA CALMA!

Questa pagina fa riferimento alle questioni più pratiche e "gettonate" in questa fase del concorso, sulla base della nostra esperienza. Per ogni altro dubbio o quesito non incluso in questa pagina, potete consultare il bando, le FAQ sul regolamento e il Trofeo RiLL o, ancor più semplicemente, scriverci.
Siamo a disposizione!!

...e buon XXIV Trofeo RiLL a tutti!