Lucca 2008: RiLL e.... la carica dei 130000!

Un semiserio e informale report sull’edizione 2008 di Lucca Comics &  Games, e sulle attività di RiLL all’interno della kermesse toscana. Grande fatica, grande caos… e grande soddisfazione!

Grande successo per l’edizione 2008 di Lucca Comics & Games (130.000 visitatori!!), all’interno della quale si festeggiava anche il quindicesimo compleanno della parte della rassegna dedicata al mondo del gioco (Lucca Games, anche quest'anno magistralmente diretta da Emanuele Vietina).
Proprio nei padiglioni di Lucca Games si sono concentrate le attività di RiLL, che torna dalla città toscana con grande soddisfazione, visto l’apprezzamento del pubblico per quanto da noi proposto.

Torniamo anche con grande stanchezza, e perciò abbiamo tardato a pubblicare questo report, che tanti fra voi ci hanno nel frattempo chiesto…

La spedizione RiLLica è partita la mattina di giovedì 30 ottobre, sotto la pioggia battente di Roma.
Arrivati in fiera e montato il nostro stand, abbiamo iniziato a percepire l’interesse per i due libri che avevamo: Fuga da Mondi Incantati, la sesta raccolta di racconti fantastici “dal Trofeo RiLL e dintorni”, e la Guida Galattica dei Gourmet, antologia sul cuoco d’astronave Rudy Turturro.

Il venerdì ha portato a Lucca il resto della squadra dei RiLLini, insieme agli attesi poster di Valeria De Caterini. Abbiamo così potuto dare il giusto spazio alle copertine delle antologie della serie Mondi Incantati, e tributare l’altrettanto giusto omaggio alla loro autrice.

Sabato la fiera è stata travolta da un’orda di dimensioni mai viste, e difficilmente superabile: 58.000 visitatori!!! Fra questi, anche i giurati RiLLici Donato Altomare e Massimo Mongai che, provenienti rispettivamente da Molfetta (Bari) e Roma, si sono fatti strada nella folla, rocambolescamente.

Proprio gli amici Donato e Massimo hanno animato l’incontro curato da RiLL in tarda mattinata, tutto dedicato alla fantascienza (il Corriere di Lucca ha intitolato, a proposito: “Altomare e Mongai conquistano il cosmo”).

Donato Altomare ha parlato de Il dono di Svet, il romanzo con cui ha vinto il premio Urania Mondadori dell’anno. Una storia di fantascienza ucronica, in cui si immagina che negli anni ’60 i sovietici abbiano conquistato gli Stati Uniti, ma anche una spy-story ricca di suspense, visto che la protagonista, Svet, è a capo della Polizia di New York.
Il volume è ora nelle edicole, ma noi a Lucca abbiamo avuto il piacere di esporre allo stand alcune copie in anteprima assoluta, grazie alla disponibilità della Mondadori (che qui ringraziamo).

Massimo Mongai invece ha presentato la Guida Galattica dei Gourmet, l’antologia di racconti che celebra il decennale del suo personaggio più famoso, Rudy Turturro, già protagonista del romanzo Memorie di un cuoco d’astronave (premio Urania 1997).
La speciale ricorrenza e questa raccolta sono state un’occasione per una sorta di happening della fantascienza italiana: partecipano infatti al volume, con un racconto turturriano, molti scrittori vincitori del premio Urania o del premio Tedeschi (Donato Altomare, Francesco Grasso, Giulio Leoni, Massimo Pietroselli), come anche giornalisti e scrittori amanti del genere (Andrea Angiolino, Marco Passarello, Leo Sorge, Sergio Valzania).
L’altra metà dei racconti è opera di autori selezionati da RiLL, con due concorsi ad hoc.

Ciliegina sulla torta della doppia presentazione è stato il collegamento telefonico con Alan Altieri, scrittore, sceneggiatore, e soprattutto consulente della Mondadori per le collane da edicola (fra cui Urania).
Alan Altieri ha speso parole molto positive per Il dono di Svet, che ha contribuito a premiare come giurato del premio Urania; inoltre, ha “approfittato” della Guida Galattica per rimarcare il momento positivo della fantascienza italiana, il cui futuro va guardato con ottimismo.
Una chiusa particolarmente apprezzabile a Lucca, la città in cui non potrebbero mai atterrare dischi volanti, come si diceva un tempo…

Il sabato mattina è stato anche il momento della cerimonia finale del premio Personalità Ludica dell’Anno 2007, assegnato da un’amplissima giuria del mondo dell’associazionismo italiano al nostro amico Andrea Angiolino.
È stato un piacere per noi essere in sala ad applaudirlo, e vederlo insignito per la sua attività di game-designer e operatore del settore, attività nel 2007 particolarmente significative.
Bravo Andrea!

Da una premiazione all’altra… quella del XIV Trofeo RiLL è stata come al solito preceduta dalla consegna delle targhe per i migliori scenari di letteratura interattiva del IV Concorso Gloria Sadun.
La giuria di questo premio, presieduta da Luca Giuliano, sceglie dal 2005 i migliori scenari per giochi di ruolo dall’impianto più spiccatamente teatrale e narrativo.
Vincitore per il 2008 è stato Il cuore sulle labbra, di Laura Spinsanti, Osiride Luca Cascioli e Michele Bellinzona, realizzato in collaborazione con Raffaele Manzo e Federico Misirocchi. Al secondo posto Ravendeath, di Iacopo Frigerio.

Infine, a chiudere la giornata del sabato: la premiazione del XIV Trofeo RiLL.
Sala bella piena, e un po’ di emozione per i premiati, che hanno ricevuto il meritato applauso per le loro fatiche letterarie, oltre naturalmente alle targhe ricordo e ai complimenti dei giurati premianti: Andrea Angiolino, Beniamino Sidoti (graditissimo, il suo ritorno a Lucca Games!), Massimo Mongai e Donato Altomare.

Al quarto posto “Zed”, un racconto di grande atmosfera, opera di Maria Francesca Zini. Un’opera abbastanza atipica rispetto ai fantasy che normalmente riceviamo, ma su cui l’autrice pisana ha giustamente puntato.
Terza classificata Francesca Garello, già vincitrice nel 2004 e 2005, che torna sul podio del Trofeo RiLL con “Case History”, un racconto di fantascienza molto ben condotto, e con uno spiazzante finale.
Al secondo posto un altro autore romano: Francesco Troccoli. Pluripartecipante al Trofeo RiLL, in passato giunto più volte vicino all’arrivare in finale, Francesco Troccoli viene premiato per “Tempus Fugit”, un divertente “viaggio nel tempo… di una vita”, per usare la definizione coniata da un giurato. Un racconto dall’impianto solido, ben sviluppato, di sicuro impatto.

Ultimo autore ad essere premiato è stato il vincitore del XIV Trofeo RiLL, il torinese Euro Carello (nella foto accanto, con Donato Altomare).
Il suo “I Corvi sono lì che aspettano” si basa su un classico topos fantascientifico: una Terra sovrappopolata, in cui esistono dei vincoli ai "diritti riproduttivi" di ognuno. Da qui parte la storia che è, insieme, inquietante (per la visione del futuro proposta) e dura (per gli sviluppi della trama). Particolarmente pregevole la caratterizzazione dei personaggi, soprattutto di Gaby, la protagonista… una caratteristica, questa, risultata molto importante per la valutazione del racconto.

La giornata del sabato, per noi RiLLini decisamente impegnativa, si è conclusa con la ormai tradizionale cena sociale di RiLL: trenta le persone intorno al desco, fra RiLLini, giurati, premiati, amici zii e parenti… tutti a gustare specialità gastronomiche lucchesi!

La domenica siamo di nuovo scesi in pista per l’ultimo momento RiLLico in programma: la presentazione della sesta antologia di racconti fantastici dal Trofeo RiLL e dintorni, Fuga da Mondi Incantati.
Edoardo Cicchinelli e Francesco Ruffino, insieme a Donato Altomare, Andrea Angiolino e Massimo Mongai hanno parlato della nostra nuova raccolta di racconti.

Donato Altomare e Massimo Mongai , oltre a parlare delle loro opere nel libro, hanno espresso un particolare apprezzamento per i racconti finalisti del XIV Trofeo RiLL. I quattro pubblicati nel volume sono particolarmente validi, ma anche gli altri sei testi finalisti erano di livello elevato: la scelta della giuria, insomma, è stata difficile!

Andrea Angiolino ha risposto alla giocosa domanda: “se il Trofeo RiLL fosse un gioco, che gioco sarebbe?”
La risposta è stata immortalata nelle registrazioni video dell’incontro (che speriamo di poter presto proporvi), intanto possiamo riassumerla in breve, fidando della nostra memoria: “Non è un Diplomacy, anche perché non è un Monopoli (nessuno ci guadagna). È ovviamente un gioco di ruolo, dove qualcuno gioca a fare l'autore, e qualcun altro a fare l'agente letterario in cerca di editori... Per i giurati è un po' un Cluedo, quando cercano di indovinare chi sono gli autori dei testi finalisti ricevuti in forma anonima (e non ci prendono mai, per inciso, NdP). Per i partecipanti, infine, è un po' il Piccolo Chimico, perché tutti cercano la formula magica per vincere, ma poi i risultati più interessanti li ottengono coloro che sperimentano in libertà”.

Degna conclusione di quest’ultimo incontro RiLLico, la premiazione del racconto “vincitore assoluto” di SFIDA 2008, il concorso parallelo al Trofeo RiLL e riservato agli ex finalisti.
Nelle due precedenti edizioni, il premio di SFIDA era consistito “semplicemente” nella pubblicazione sul Mondi Incantati dell’anno, e quindi tutti gli autori selezionati erano considerati ugualmente vincitori.
Quest’anno, però, il direttore di Lucca Comics & Games, Renato Genovese, da anni giurato del Trofeo RiLL, ha voluto istituire un premio speciale che fosse l’espressione diretta dell’apprezzamento della manifestazione per la qualità dei racconti dei “nostri” autori. Insieme col fido prof. Cosmo Wang, titolare della celebre Scuola di Scrittura Creativa più volte citata nelle introduzioni alle nostre antologie, il mitico Renato ha scelto il testo “vincitore assoluto” di SFIDA 2008, il migliore fra i sei da noi scelti e proposti nella sezione finale di Fuga da Mondi Incantati.

“Il ventre formicolante della Terra”, di Luca Barbieri, narra il viaggio di un mimo attraverso un’Europa completamente rivisitata e "travisata" rispetto a quella reale, tanto da essere anche difficile da riconoscere. Una storia scritta molto bene, condotta con sicurezza e che rapisce il lettore sin dalle prime righe.

A premiare Luca Barbieri è stato il direttore della società organizzatrice di Lucca Comcs & Games, Francesco Caredio, che ha poi consegnato agli amici Donato Altomare e Massimo Mongai le targhe ricordo di ospiti della manifestazione.

Un grande applauso ha chiuso così l’ultimo momento RiLLico di Lucca 2008… e anche noi, tracciando un bilancio di questa ennesima partecipazione alla kermesse toscana, non possiamo che essere soddisfatti.
L’annata RiLLica ha avuto davvero una degna conclusione. Stanchezza a parte, l’incontro con tante persone allo stand, gli apprezzamenti ricevuti per il lavoro svolto, e il ritrovarsi con i mille amici di Lucca Games non possono che regalarci nuove energie per una nuovo anno… come sempre sotto la luce della luna.

…e che i Riflessi divengano Raggi!

(le foto presenti in questa pagina sono tratte dal portale ludico Gioconomicon)